20140426_103008Il Santuario della Madonna dei Campi è situato a poco più di un chilometro dal centro abitato, in aperta campagna, tra i comuni di Brignano, Treviglio e Castel Rozzone.

Si tratta di un edificio seicentesco a navata unica, il cui elemento più importante è un altare policromo del 1725-1727 attribuito alla bottega dei Fantoni di Rovetta (contratto datato 13 ottobre 1725); nella nicchia centrale dello stesso, si fa notare una statua in marmo di Carrara di straordinaria bellezza, rappresentante la Vergine che tiene per mano il Bambino e schiaccia un serpente mostruoso, simbolo del demonio.

Problematica resta l’attribuzione della splendida statua: l’opera è stata recentemente assegnata allo scultore Carlo Beretta, attivo presso il cantiere del duomo di Milano dal 1716. Particolarità artistica e teologica della statua è il piedino d20140426_102615el Bambino, che preme sul piede della Madre per aiutarla a schiacciare la testa del serpente. La statua venne incoronata durante una celebrazione nell’anno 1949.

Nell’abside di destra, lungo la navata, il dipinto di San Barnaba, che ritrae sullo sfondo l’antico borgo di Brignano, con il Palazzo Visconteo; nell’abside di sinistra, la Vergine con i Santi Lucio e Margherita.
All’esterno, un portico a tre arcate con archi a tutto sesto. Sotto il portico, accanto al portone, si aprono due basse finestre con inginocchiatoio in pietra.
Il campanile, alto 22 metri, conteneva un tempo 5 campane, requisite per scopi bellici nel 1942.

Il complesso adiacente al Santuario, che comprende il Centro di spiritualità, è stato restaurato negli anni 2004 e 2005. I lavori hanno coinvolto anche gli esterni del Santuario, il giardino intorno alla chiesa ed il piccolo parco esterno. L’inaugurazione è avvenuta nel 2005, con una solenne celebrazione presieduta dal Vescovo di Cremona Dante Lafranconi.

Il Santuario è da sempre raggiunto da fedeli, pellegrini, curiosi e amanti della natura provenienti dai comuni limitrofi che scelgono quest’area verde come meta per le loro passeggiate; in particolare dei Brignanesi, così affettuosamente legati alla loro Madonna dei Campi, tanto che nel dialetto locale ricorre frequentemente l’invocazione “Madonna d’i Cap!”.

 

Come raggiungere il Santuario

Il Santuario, poco fuori dal centro abitato e facilmente raggiungibile, si trova a Brignano Gera D’Adda, confinante con i Comuni di Treviglio (5 km) e Caravaggio (6 km), in provincia di Bergamo.
Quasi al termine di Via Madonna dei Campi, circa 400 mt dopo la fine del centro abitato (strada asfaltata e perfettamente agibile), si scorge sulla sinistra il breve viale alberato del Santuario, con un ampio parcheggio dedicato.